fbpx
Baby Bump | WINEZERO: VINO ANALCOLICO
21142
post-template-default,single,single-post,postid-21142,single-format-standard,cookies-not-set,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,footer_responsive_adv,columns-3,qode-theme-ver-9.5,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

WINEZERO: VINO ANALCOLICO

WINEZERO: VINO ANALCOLICO

IL PRIMO VINO ANALCOLICO PROVENIENTE DAI MIGLIORI VIGNETI ITALIANI

In gravidanza non si può bere alcol, ma questo non significa rinunciare a un brindisi in compagnia!
La notizia dell’arrivo di un bebè è un momento irripetibile, che merita di essere celebrato con un brindisi alla nuova vita che sta per nascere o che è appena nata. Con Winezero, grazie alla sua gamma di vini e birra analcolici, tutti possono alzare i calici: non solo il futuro papà, i nonni, gli zii e gli amici, ma da ora anche la futura mamma può festeggiare la lieta notizia in tutta serenità, senza pericolo per il nascituro.

Che cos’è Winezero?
Winezero è un vino dealcolato, ricavato da vino italiano che ha già completato il suo naturale processo di fermentazione e viene successivamente sottoposto ad un procedimento naturale che dà vita ad un prodotto ad alcol zero. Oltre a non presentare gli effetti negativi per la salute tipici dell’alcol, Winezero è ricco di potenzialità benefiche. Grazie alla nostra esperienza siamo in grado di mantenere vivi profumi e sapori della tradizione vitivinicola italiana, con un prodotto unico: il primo al 100% italiano e distribuito in tutto il mondo!

Winezero un’esperienza unica
Dagli Etruschi ai Romani, che hanno esportato le loro tecniche di viticoltura in tutta Europa. Dal Medioevo, con i suoi monasteri, fino ai giorni nostri: nel vino italiano è racchiusa la storia e la cultura europea di millenni. Per Winezero siamo andati in cerca di quelle sensazioni, immagini ed emozioni contenute nei profumi e nel colore dei vini prodotti dai migliori vigneti d’Italia.

Che sapore ha?
Il processo di dealcolazione a cui sottoponiamo il vino ci permette di conservare buona parte della composizione organolettica del vino alcolico da cui ha avuto origine. Winezero va servito freddo: chi lo beve ne coglie, così, pienamente l’aroma dell’uva, esaltato dall’assenza dell’alcol. Il suo sapore è fruttato e piacevole al palato: si tratta del primo vino italiano di alta qualità senza alcol.